Ultima modifica: 9 aprile 2016

Disabilità uditiva

L’ipoacusia è causata da un’alterazione dell’apparato uditivo.

La diminuzione di udito può essere di vario grado, e ha conseguenze diverse sulla capacità di sentire e capire i segnali esterni, fra i quali il più importante è la voce umana.

Le ipoacusie trasmissive , che dipendono da patologie dell’orecchio esterno e medio, possono essere quasi sempre curate, invece quelle percettive (neurosensoriali), cioè che dipendono da alterazioni dell’orecchio interno (chiocciola o nervo acustico) purtroppo sono permanenti (anzi talora possono peggiorare) e non si curano.

Per fortuna è però possibile COMPENSARE almeno parzialmente la perdita uditiva grazie a ritrovati tecnologici

sempre più evoluti che consentono un buon recupero in caso di perdite uditive lievi o medie, mentre nei casi di ipoacusia grave determinano un miglioramento quantitativo e qualitativo dei segnali provenienti dall’esterno rendendoli di solito abbastanza riconoscibili.

Nella ipoacusia profonda, invece, spesso è possibile solo rendere le informazioni percepibili, ma in modo alterato. Ovviamente, nei casi in cui l’input non può essere totalmente ripristinato, riconoscere un messaggio deteriorato è più facile se lo si conosce bene e siamo facilitati dalla situazione contestuale.

Interpretando correttamente le informazioni contestuali, è infatti sufficiente una minima parte di messaggio per capire.

Ma c’è qualcuno che ha una ipoacusia e, per ovvi motivi, non conosce ancora niente dei suoni, del linguaggio, né ha esperienza dei vari contesti. In questo caso la situazione si complica notevolmente, perché se l’informazione acustica che arriva al bambino è assente o molto deteriorata gli impedisce un normale sviluppo del linguaggio.

Quindi: se un bambino nasce con una ipoacusia, soprattutto se grave o profonda, non impara spontaneamente

a parlare. Allora occorre fornirgli un sussidio uditivo idoneo per risolvere il problema.

Ma in che tempi e con quali risultati?

Dipende da tanti fattori:

  • Presenza e qualità di residui uditivi (gravità della sordità)
  • Precocità della diagnosi (più precoce è la diagnosi e l’inizio del trattamento protesico e logopedico, migliori sono i risultati)
  • Utilizzo del sussidio uditivo più adatto alla singola situazione (protesi acustica o impianto cocleare)
  • Fattori soggettivi (livello cognitivo, attenzione, memoria …)
  • Fattori ambientali (famiglia, scuola…)
  • Adeguatezza del trattamento riabilitativo (metodica utilizzata, esperienza della logopedista…).
TESTI DI RIFERIMENTO
                                        Dar voce al web. L’accessibilità dei siti web per persone con disabilità acustiche gravi 
  Test di leggibilità del documento per MS Office Outlook 2007, MS Word 2007
  Test di leggibilità del documento per MS Outlook 2010, MS Word 2010
  Visualizzazione dei dati statistici di leggibilità per MS Office Word 2003
  Indice di Gunning’s Fog
  Indice Gulpease
  Guida all’uso delle parole
  Vademecum-Ipoacustici-Infanzia
   
RISORSE HARDWARE SPECIFICHE
   
RISORSE SOFTWARE SPECIFICHE
Semplificare le funzionalità di Office 2007 e 2010, Microsoft Word, Excel e PowerPoint http://apprendereinrete.digitalipercrescere.it/Risorse-Per-La-Scuola/KitXKids.htm
Blusign Translator Università di Siena Blusigntranslator
   
APP
   
SOFTWARE DIDATTICO
   
   
PROGETTI
Progetto Nuove Tecnologie e Disabilità Azione 6 – Software gratuiti per gli alunni con disabilità
  Il progetto SLEC
  Il progetto ATLAS
  FaceTime
  LISwiki Enciclopedia LIS
  Il metodo Malossi
  Apprendere la LIS
  ToSign
  Mediateca Visuale
  Prototipo di Vocabolario Multimediale
  EducaLia
  Il progetto Deal-Toi
  Sordi On Line
  Software per la Dattilologia Fonologica Bimanuale
  Servizio ponte telefonico per sordi
  Web multimediale. Parole in movimento
Il progetto VOICE
  Il progetto Blue Sign
  Video blog in lingua dei segni
SITI UTILI
   
SOCIETA’ PRODUTTRICI DI AUSILI
Edizioni LIS.Me.Di.A – Metodologie didattiche attive http://www.lismedia.it/

Specialisti in amplificazione ad induzione magnetica e accessori per Ipoacusia e Sordità

http://www.omniacomudito.it/
  http://www.trascrivi.it/
Bracciale bluetooth Heli (Hearing Enhancement for Life Improvement)
ISTITUTI
  Istituto dei sordi di Torino
   Istuto Statale Sordi di Roma
   ISISS “A. Magarotto”
   IPSIA “A. Magarotto”
   SMS “S. Fabriani”
   173° CD
   S.M.S.S. “G. Mazzini” di Roma – Didattica nelle classi sperimentali con i sordi
   Gallaudet University
   Direzione Didattica di Cossato – Progetto di bilinguismo
   Scuola Audiofonetica di Brescia
ASSOCIAZIONI
  Fondazione Gualandi
  Ens – Ente Nazionale Sordi – Sezione provinciale di Viterbo
  Fiadda – Associazione famiglie italiane associate per la difesa dei diritti degli audiolesi
  Associazione Nazionale Interpreti di Lingua dei Segni Italiana
  Associazione Famiglie Italiane Sordi per il Bilinguismo
  Associazione Italiana Educatori dei Sordi
  Gruppo per lo Studio e l’Informazione sulla Lingua dei Segni Italiana
  La chiocciolina Onlus
  Mason Perkins Deafness Fund

Software

Ape operaio: gioco per l’apprendimento dei concetti di multiplo, insieme, criterio di divisibilità

Bruco: gioco su numeri, pesi, lunghezze e capacità

Carote e conigli: gioco delle operazioni

Celestia: simulazione di un planetario